I 10 migliori luoghi in Giappone ispirati allo Studio Ghibli

Luoghi da visitare assolutamente ispirati alla vostra casa produttrice di anime preferita, lo Studio Ghibli

Da Sarah Koh   

Una grande sorpresa aspetta tutti i fans dello Studio Ghibli: si tratta della grande varietà di attrazioni e luoghi d'interesse d'ispirazione Ghibli che possono essere trovati in tutto il Giappone. Sebbene i film dello Studio Ghibli sono pura invenzione ed esistono solamente nel mondo dei cartoni animati, esiste un gran numero di luoghi nel mondo reale che si dice abbiano ispirato le opere d'arte del regista Hayao Miyazaki, inclusi film come La città incantata, La principessa Mononoke ed Il mio vicino Totoro.

Viceversa, il successo di questi film ha ispirato numerosi punti d'interesse, che sono diventati famosissimi - come ad esempio il panificio di Kiki nel villaggio floreale di Yufuin e la fabbrica di bigné di Shirohige. E' un'appello a tutti i fans dello Studio Ghibli - fate i bagagli e preparatevi a partire per un pellegrinaggio in stile Ghibli!

1. Il museo dello Studio Ghibli a Tokyo

Il museo dello Studio Ghibli
Il museo dello Studio Ghibli (Foto: Cowardlion / Shutterstock.com)

Non esiste un altro luogo dove cominciare il pellegrinaggio Ghibli se non al Museo dello Studio Ghibli di Mitaka, a Tokyo. Localizzato dentro il parco Inokashira, i suoi visitatori hanno l'occasione di immergersi nel magico mondo Ghibli e osservare i lavori messi in mostra, come gli schizzi originali dell'animatore fondatore dello Studio, Hayao Miyazaki. Un'area del museo è allestita con lo scopo di ricreare l'ambientazione dello studio dell'animatore Miyazaki, completa di quaderni da disegno, cellule di animazione, posacenere e scatole piene di mozziconi di matite - che riflettono il rispetto di Miyazaki per l'ambiente e il suo desiderio di ridurre a minimo l'ammontare di rifiuti.

Nonostante il museo sia di grande intrattenimento per i fan adulti, lo è ancora di più per quelli più giovani, che possono vivere l'esperienza di un'area giochi dove si trova un gigante Autobus-Gatto, esclusivamente per loro. Non dimenticatevi di fare una foto ricordo insieme al grande Totoro che si trova al di fuori, lungo la via Kichijoji, o il robot di Laputa che torreggia dalla cima del tetto! Quando avete finito di dare un'occhiata al museo e il negozio dei Mamma Aiuto, dirigetevi verso il bar Cappello di Paglia al piano terra per ristorarvi. Il museo dello Studio Ghibli è inoltre ricco di visitatori che ritornano per poter vedere delle mostre speciali ed i cortometraggi animati originali che vengono proiettati sul posto, nel Saturn Theatre - questi corti vengono scambiati a intervalli stagionali e sono prodotti esclusivamente per il museo. Quindi, comprate in anticipo i vostri biglietti e programmate bene il tempo da spendere al museo, che potrebbe essere affollato.

Indicazioni: 15 minuti a piedi dalla stazione di Kichijoji e Mitaka Maggiori informazioni: Studio Ghibli Museum su Japan Travel

Potrebbe anche interessarti

2. La casa di Mei e Satsuki

La casa di Satsuki e Mei ad Aichi
La casa di Satsuki e Mei ad Aichi (Photo: Jamie Wong)

Se vi trovate a Nagoya, nella prefettura di Aichi, dovete assolutamente prendere in considerazione il fatto di fare visita alla Casa di Mei e Satsuki - l'abitazione rurale resa famosa in uno degli anime di debutto dello Studio Ghibli, Il mio vicino Totoro. Situata in mezzo al grande parco memoriale Ai Chikyuhaku, le chiome degli alberi circostanti offrono all'attrazione un'atmosfera idilliaca. Fate un passo indietro nel 1958 - anno in cui è ambientato il film - ed esaminate ogni angolo della casa, conservata esattamente come si vede nel film. Aprite i cassetti per curiosare tra gli oggetti delle sorelline o andate a cercare ghiande intorno alla casa! Alcuni visitatori precedenti si sono rimasti entusiasti del livello dei dettagli in questa casa, replica del film, dal suo esterno dall'aspetto consumato dal tempo, allo studio traboccante di fogli e libri, la cucina e il pozzo nel cortile posteriore. La cura per i dettagli si vede anche nelle piccole cose, come il secchio bucato e ed il calendario scarabocchiato lì esposti. Si possono comprare i biglietti a qualunque minimarket della catena Lawson. Tenete presente che ogni biglietto dà diritto ad ogni ospite di visitare la casa per 30 minuti. Se siete interessati più all'architettura che alle attrazioni Ghibli, date un'occhiata anche al Edo Tokyo Open Air Architectural Museum!

Indicazioni: 15 minuti a piedi dalla stazione di Ai Chikyuhaku Kinen Koen, oppure potete prendere una navetta gratuita dalla stazione. Maggiori informazioni: Satsuki & Mei's House su Japan Travel

3. Il panificio di Kiki nel villaggio floreale di Yufuin

Il villaggio floreale di Yufuin ad Oita
Il villaggio floreale di Yufuin ad Oita (Foto: Tom Roseveare)

Kiki consegne a domicilio è un racconto di formazione con protagonisti una giovane strega di nome Kiki e il suo gatto parlante, Jiji. Gli spettatori rimasti incantati possono visitare il panificio di Kiki nel villaggio floreale di Yufuin, una stravagante attrazione di stile europeo nella prefettura di Oita, con sentieri acciottolati, tetti di tegole e cespugli di fiori - tutto sullo sfondo del Monte Yufu. Il panificio è facilmente riconoscibile per via di una gabbietta appesa alla facciata del negozio, con Jiji che riposa al suo interno. Entrando nel panificio, i visitatori vengono salutati da un insieme di dolcetti dall'aspetto delizioso, dove i cornetti sono messi in risalto. Il villaggio floreale di Yufuin della prefettura di Oita accontenta non solo i fans di Kiki e Jiji, si possono qui trovare infatti anche un negozio di Alice nel paese delle meraviglie e la fattoria didattica di Peter Rabbit.

Indicazioni: 13 minuti a piedi dalla stazione di Yufuin Maggiori informazioni: Esplorate l'area di Yufuin su Japan Travel

4. Yakushima - la foresta della "Principessa Mononoke"

La foresta di Yakushima
La foresta di Yakushima (Foto: Shutterstock)

Avvolta da una spessa nebbia che si intreccia ai cedi antichi e maestosi, il burrone Shiratani Unsuikyo, sull'isola di Yakushima, appare così misterioso e ricco di spiritualità che sembrerebbe quasi che lo Spirito della Foresta si nasconda dietro qualche albero. Addentrandosi nella foresta, i visitatori vivranno la stessa stupefacente esperienza che ha ispirato Miyazaki e l'artista principale Kazuo Oga, che passarono ore a disegnare nella foresta per creare il classico Ghibli, La principessa Mononoke. E' facile da intuirne il perché, vedendo come le rocce coperte da un muschio denso e di un verde intenso donano alla foresta un'aria eterea. Di questi giorni, il burrone Shiratani Unsuikyo è famoso tra i fans di Mononoke, che spesso portano con sé le loro statuette Kodama per farle posare nelle loro foto della foresta. Per chi volesse fare delle escursioni, ci sono tre livelli di difficoltà che variano da 1, 2 e 3 ore a seconda della lunghezza del percorso. Gli escursionisti dovrenno avere l'equipaggiamento giusto per la pioggia, poiché a Yakushima piove spesso.

Indicazioni: 30 minuti in macchina dal porto di Miyanoura, oppure potete prendere un bus che impiega 35 minuti dal port (¥550 sola andata) Maggiori informazioni: Yakushima su Japan Travel

5. Tomonoura

Panoramica sulla baia di Tomonoura
Panoramica sulla baia di Tomonoura (Photo: Sophia Warren)

Come si fa a non amare una pittoresca e caratteristica cittadina portuale? Ponyo, l'adorabile equivalente asiatica de La Sirenetta è ambientato nella città di Tomonoura, nella prefettura di Hiroshima. I visitatori possono dirigersi al tempio Fukuzenji per una bella vista sulle montagne circostanti ed il mare, la casa dal tetto rosso da cui è stata presa ispirazione per la casa di Sosuke e Risa, e il faro Joyato, punto di riferimento storico della città costruito durante il periodo Edo. Fatevi una passeggiata fino al molo per osservare i pescherecci dondolanti nell'acqua, andate in macchina lungo la strada tortuosa o andata più in alto per avere un'ampia visuale del porto e godere del panorama che Ponyo, Sosuke e Risa vedrebbero dal loro portico.

Indicazioni: 30 minuti di bus dalla stazione di Fukuyama (¥550 sola andata) Maggiori informazioni: Tomonoura su Japan Travel

6. La fabbrica di bignè di Shirohige

La fabbrica di bignè di Shirohige
La fabbrica di bignè di Shirohige (Photo: Jane Pipkin)

Nascosta in un'area residenziale avvolta dagli alberi, la fabbrica di bignè di Shirohige è il posto migliore per conoscere l'atmosfera Totoro proprio al centro di centro di Tokyo. Gestito dalla cognata di Miyazaki, questo caffè a due piani è decorato con i suoi disegni e statuette Ghibli. Ordinate uno o due bignè da godervi al secondo piano, o portateli a casa per assaporarli. Crema pasticcera e cioccolato sono gusti disponibili tutto l'anno, mentre quelli come pesca, fragola e castagna sono stagionali. Oltre ai bignè, la caffetteria serve anche pasta, biscotti e torte. Recatevici presto per evitare delusioni, visto che il negozio è davvero popolare!

Indicazioni: 7 minuti a piedi dalla stazione di Shimo-Kitazawa Maggiori informazioni: Shirohige's Cream Puff Factory su Japan Travel

7. Dogo Onsen

Dogo Onsen
Dogo Onsen (Foto: Shutterstock)

Il Dogo Onsen a Matsuyama, nella prefettura di Ehime è uno dei vari edifici che hanno ispirato l'iconica Aburaya, il bagno termale de La città incantata. Ritenuto una delle più antiche città degli onsen in Giappone, la leggenda narra che il Dogo Onsen venne scoperto quando i locali notarono che un airone bianco riuscì a curare la sua zampa ferita bagnandola nella sorgente termale. Osservando l'edificio principale del Dogo, il maestoso Honkan, sembra evidente come Miyazaki abbia potuto essere stato impressionato dal complesso termale. L'Honkan è in attività dal 1894 e ancora oggi gran folle di turisti si recano qui per un bagno rilassante o per sperimentare la magia Ghibli.

Altri edifici che hanno dato ispirazione per l'Aburaya de La città incantata includono il sontuoso e storico Meguro Gajoen, l'do-Tokyo Open Air Architectural Museum, il castello Nijo, il santuario Toshogu di Nikko e le case da tè di Jiufen, a Taiwan. Molte altre località con onsen hanno ispirato il lavoro finale, come Sekizenkan, nello Shima Onsen di Gunma o Kanaguya, nello Shibu Onsen a Nagano.

Indicazioni: 3 minuti a piedi dalla stazione Dogo Onsen Maggiori informaioni: Dogo Onsen su Japan Travel

8. Meguro Gajoen

Atrio del Meguro Gajoen
Atrio del Meguro Gajoen (Photo: Ptrktn (CC BY 2.0))

Dappertutto c'è una gran numero di hotel, ma quelli lussuoso e designati come beni culturali, come il Meguro Gajoen, sono molti di meno. Si dice che questo sontuoso complesso abbia influenzato la creazionede La città incantata. Meguro Gajoen, anche noto come Hotel Gajoen Tokyo, ha un unico tetto in quanto primo complesso nuziale stabilito in Giappone. L'opulento complesso di epoca Showa presenta anche reperti di opere d'arte come i tradizionali pannelli di legno che fiancheggiano l'ingresso. Da notare è il bagno - giustamente soprannominato "bagno da un milione di dollari" - con il suo soffitto decorato con motivi giapponesi dorati, cubicoli spaziosi e l'arredamento dalle finiture laccate. Dovrete addirittura attraversare un ponticello in miniatura per raggiungere i cubicoli nel bagno! Un'altra caratteristica degna di nota è la "scalinata dei 100 gradini", o Hyakudan Kaidan. Il Meguro Gajoen originale in realtà venne demolito nel 1988, per via di opere di miglioramento nel vicino fiume Meguro, e venne infine ricostruito conservando l'originale Hyakudan Kaidan. Osservando questo luogo di bellezza e decadenza, è facile osservare come alcune sue caratteristiche si riflettano nel bagno termale gestito da Yubaba.

Indicazioni: 3 minuti a piedi dalla stazione di Meguro Maggiori informazioni: Meguro Gajoen su Japan Travel

9. La stazione di Seiseki Sakuragaoka

Seguendo il sentiero de I sospiri del mio cuore a Seiseki-Sakuragaoka
Seguendo il sentiero de I sospiri del mio cuore a Seiseki-Sakuragaoka (Photo: Haruka Saijo)

Ai fans de I sospiri del mio cuore farà piacere sapere che il film è stato ambientato in una reale area periferica di Tokyo. Basata su Tama New Town, il film prende ispirazione da diversi luoghi della collinosa cittadina punteggiata da una moltitudine di spazi verdi. Iniziate il vostro tour Ghibli alla stazione Seiseki Sakuragaoka, dove è presente una mappa che mostra dettagliatamente tutti i luoghi che i fans dovrebbero visitare, dalla stazione ferroviaria al ponte sul fiume Tama, fino alle strade Sakura e Irohazaka senza dimenticare la rotonda e la lunga scalinata che si allunga sulla collina! Per finire questa gita nostalgica, vicino alla mappa si trova una cassetta postale come miniatura del negozio di antiquariato del film, dove potete lasciare una lettera su cui sono scritte le vostre aspirazioni.

Indicazioni: Iniziate il tour dalla stazione Seiseki Sakuragaoka Maggiori informazioni: Seiseki Sakuragaoka su Japan Travel

10. Il gigantesco orologio Ghibli

Il gigante orologio Ghibli/Miyazaki a NTV Shiodome
Il gigante orologio Ghibli/Miyazaki a NTV Shiodome (Photo: Maarten Heerlien (CC BY 2.0))

Ufficialmente chiamato 'Niettele Oodokei', questo gigantesco orologio Ghibli che si trova sull'edificio della Nippon Television nello Shiodome di Tokyo è il risultato di una collaborazione tra l'ente mediatico e Hayao Miyazaki. L'imponente orologio che si allunga per 18 metri in larghezza e 10 in altezza, con un peso complessivo di 28 tonnellate è un capolavoro dall'aspetto dark e fantastico. Sebbene non sia mai stato reso pubblico nessun legame tra l'orologio ed Il castello errante di Howl, la somiglianza tra i due è abbastanza palese, con gli artigli minacciosi posti sui suoi supporti e omini di latta sparsi sulla struttura a mò di castello. L'orologio Ghibli entra in azione e mette su uno spettacolo diverse volte al giorno: alle 12, alle 15, alle 18 e alle 20, con un extra alle 10 del mattino nel fine settimana. Dal momento che è gratuito, potreste aver voglia di vedere lo spettacolo due volte, di giorno e di sera, quando l'orologio si illumina di un caldo bagliore arancione che dona alla rappresentazione un'atmosfera unica.

Indicazioni: 3 minuti a piedi dalla stazione di Shiodome o 5 minuti a piedi dalla stazione di Shimbashi

Ed in fine...

Parco Ghibli, Aichi

Con già così tante attrazioni a disposizione, i fans dovrebbero essere soddisfatti. Solo che quando si tratta dello Studio Ghibli, di cose belle non se ne può mai avere abbastanza! I fans dello Studio Ghibli posso rallegrarsi del fatto che un parco a tema Studio Ghibli aprirà ad Aichi nel 2022! Verrà costruito nel parco memoriale di Ai Chikyuhaku, nella prefettura di Aichi, dove già esiste la casa di Sastsuki e Mei.

(Photo: © Studio Ghibli)

I visitatori possono aspettarsi di rimanere affascinati dall'entrata ispirata a Il castello errante di Howl, edifici in mattoni di stile europeo, statue di animali, gallerie espositive e spazi verdi . Anche se sembra improbabile che vengano costruite montagne russe, si possono già immaginare diverse passeggiate a tema nel parco. Il parco a tema dello Studio Ghibli è di sicuro già una buona ragione per gli amanti dello Studio per visitare il Giappone, ma fino ad allora, si può superare l'angosciante attesa visitando altri luoghi in Giappone.

Desiderate qualcosa in più?

Se già avete visitato questi posti, controllate la nostra Lista alternativa delle Top 10 Ghibli per una nuova ondata di località ispirate ai film dello Studio Ghibli che vale la pena visitare.

Questo articolo ti è stato d'aiuto?

Suggerisci una modifica

1
0
Violetta Costanzo

Violetta Costanzo @violetta.costanzo

I am an Italian marine biologist with a great passion for travels, photography and video-making. After having been given the opportunity to work in Japan for six months, my love for this country has grown bigger.I am here working as a freelance translator, which allows me to read many articles about travel destinations and experiences in the country of the rising sun.

Original by Sarah Koh

Lascia un commento