Hiroshima: Le 10 Migliori Cose da Fare

Da una tragica perdita ad una forza ammirevole

Da Veronica Carnevale   

La prefettura di Hiroshima giace a sud-ovest dell'Honshu, una delle isole principali del Giappone.

La costa sud della regione incontra il Mare Interno del Seto con diverse isole. La più popolare di queste si chiama Miyajima, sito del santuario Itsukushima e del noto Torii, l'arco gigantesco che sembra galleggiare sull'acqua. Al nord di Hiroshima si trovano le alte catene montuose Chugoku, che creano un panorama molto pittoresco fatto di foreste, valli e fiumi. La capitale della prefettura, Hiroshima City, è riconosciuta come la prima città ad essere stata colpita da una bomba atomica durante la Seconda Guerra Mondiale. Questo tragico evento segnò per sempre la storia della regione ed è oggi rappresentato nei vari musei, parchi e sculture, che portano messaggi di pace.

Esploriamo ora alcune delle cose più belle da fare durante una visita alla prefettura di Hiroshima.

1. Hiroshima Peace Memorial Park

(Foto: gnoparus / Shutterstock.com)

Il Hiroshima Peace Memorial Park è un grandissimo parco situato nella downtown della città. Prima della guerra, il parco era il centro politico e commerciale della città. Dopo il bombardamento il Giappone decise di non ricostruire l'area colpita, ma di ereggere invece un Memoriale di Pace e Speranza. Oggi il parco ospita svariate statue ed edifici, tra cui il Atomic Bomb Dome, il Museo Hiroshima Peace Memorial, il Hiroshima National Peace Memorial Hall per le Vittime della Bomba Atomica, il Children’s Peace Monument, e il Cenotaph for A-bomb Victims.

Quest'ultimo si trova al centro del parco, ed è un'arco di pietra che contiene una cripta con il registro dei nomi rintracciati di tutto coloro che sono mancati dopo il tragico evento. Sulla cripta si trova il messaggio "Che tutte queste anime riposino in pace, poiché questo male non verrà ripetuto".

Il Children's Peace Monument è dedicato a Sadako Sadaki, che venne esposta a radiazioni nucleari a seguito del bombardamento e che mancò poi all'età di 12 anni. La statua di Sadako si trova in cima ad un piedistallo e la rappresenta con le braccia aperte verso il cielo, con in mano una gru di origami. Prima della sua morte stava tentando di piegare mille gru di carta, simbolo giapponese di longevità. Il Giappone decise di ereggere la statua in memoria delle vite dei bambini perdute durante la guerra e come messaggio di speranza per un futuro di pace e prosperità.

2. Atomic Bomb Dome

(Photo: Shawn Harquail / CC BY-NC 2.0)

Il 6 agosto 1945 gli Stati Uniti d'America sganciarono la prima bomba atomica su Hiroshima City durante le seconda guerra mondiale. Il Hiroshima Prefectural Industrial Promotion Hall giaceva vicino all'epicentro dell'esplosione, tuttavia rimase miracolosamente parzialmente intatto. Gli interni delle rovine e i muri di pietra sono un tragico ricordo della brutalità della guerra e la distruzione che può portare. Oggi la città cerca di preservare la struttura com'era rimasta dopo l'accaduto in ricordo dei deceduti e come simbolo di pace nel mondo. L'edificio venne designato Patrimonio Mondiale dell'UNESCO nel 1996 e si trova nel Peace Memorial Park dove i visitatori possono osservare i resti della struttura e percepire l'atmosfera di perdita e tragedia dell'evento, nonché speranza per un futuro migliore.

3. Il Museo Hiroshima Peace Memorial

(Foto: f11photo / Shutterstock.com)

Il Museo Hiroshima Peace Memorial si trova di fronte all'Atomic Bomb Dome nel Peace Memorial Park. Il museo contiene informazioni sulla storia di Hiroshima prima e dopo il bombardamento e mira ad educare i visitatori sull'accaduto. Il museo documenta gli orrori dell'evento presentando foto e oggetti ritrovati dopo la guerra: un triciclo, un'uniforme di scuola e altri oggetti mondani che ora raccontano tutta un'altra storia. L'edificio contiene anche testimonianze dei sopravvissuti (hibakusha in giapponese) e assieme a tutto il resto mira a far sì che la guerra nucleare non si ripeta.

4. Il Tempio Daisho-in

Scalinata con statue di Budda al Daisho-
Scalinata con statue di Budda al Daisho- (Foto: Joshua Hawley / Shutterstock.com)

Il Tempio Daisho-in si trova sull'isola di Miyajima, la quale si trova sulla costa sud-ovest della prefettura. Il tempio fu fondato dal famoso monaco buddista Kobo Daishi, il fondatore del Buddismo Shingon. Il Tempio Daisho-in è il primo luogo in cui il monaco praticò il suo credo nell'isola di Miyajima. Alla base del Monte Misen, il Tempio è composto da svariati edifici decorati da migliaia di statue e circondati dalla tranquilla foresta dell'area. Quando si entra nel tempio è possibile prendere parte ad un rituale buddista. Al centro delle scale del tempio si trovano dei cilindri che ruotano e presentano scritture sutra e buddiste. Mentre si scende è possibile far girare questi cilindri, che si dice sia lo stesso che leggere le scritture. Una volta entrati nel tempio si possono ammirare cose come una piccola caverna con 88 icone buddiste relative al Pellegrinaggio dello Shikoku e un mandala di sabbia fatto da monaci tibetani in visita. Per una vera esperienza mistica, bisognerebbe visitare il tempio in autunno, quando la zona circostante è ricca di alberi d'acero di colore rosso acceso.

5. Il Castello di Hiroshima

(Foto: Sean Pavone / Shutterstock.com)

Il Castello di Hiroshima, situato ad Hiroshima City, venne costruito nel 16° secolo. Il castello venne costruito su un'area pianeggiante vicino al centro della città, diversamente ai classici castelli in cima ad un colle. Nonostante si trovi a livelli con gli edifici circostanti il castello di Hiroshima si fa rispettare grazie alla sua presenza imponente, alle sue mure e fossato. Sfortunatamente la bomba atomica della guerra distrusse il castello, che venne poi ricostruito nel 1958, dando nuovamente la possibilità alle persone di godere della sua presenza. L'esterno del castello di Hiroshima è parzialmente fatto di legno, con dettagli bianchi e le tegole del tetto grigie, i quali trasportano i visitatori nel passato imperiale del Giappone. All'interno del castello vengono fornite informazioni sulla storia del castello e sui castelli giapponesi in generale. E' possibile poi visitare il piano in cima al castello che offre viste panoramiche della città e del fiume Ota.

Tempo di Snack!

Cosa ne pensate finora di Hiroshima? Sorprendente, no? Vi sarà forse venuto un po' di appetito leggendo questo articolo - fortunatamente ad Hiroshima si trovano alcuni dei piatti più buoni del paese! Assicuratevi di provare:

  • (Foto: ARTYOORAN / Shutterstock.com)
    Okonomiyaki: una sorta di omelette a base di cavolo, germogli di soia, noodles, carne (spesso pancetta di maiale), un uovo fritto, salsa di okonomi, e maionese giapponese. Wow! Lo stile di Hiroshima di questo particolare piatto è diverso dalla famosa versione di Osaka la quale invece include noodles, un uovo fritto e mette gli ingredienti uno sopra l'altro invece che mescolarli. Visitate Okonomimura—un parco a tema okonomiyaki—oppure leggete di più sul piatto okonomiyaki!
  • (Photo: nhayashida / (CC BY 2.0))
    Ramen: Ramen in stile Hiroshima è a base di salsa di soia e tonkotsu (brodo di maiale) con noodles fini e condito con carne di maiale, germogli di soia e cipollati tritati.
  • (Foto: Tom Roseveare (JT))
    Ostriche: fresco e pescate direttamente dal vicino Mare Interno Seto! Si possono mangiare grigliate, fritte, crude, al vapore o in pentola — Il festival dell'ostrica annuale di Miyajima è un ottimo evento a cui partecipare.
  • (Foto: Tataya Kudo / Shutterstock.com)
    Momiji manju: una tortina a forma di foglia d'acero tipicamente ripiena di crema dolce di fagioli rossi. Uno dei souvenir più popolari della zona! Non dimenticate di assaggiarne un Momiji-manju anche voi!

Ora che abbiamo soddisfatto il vostro appetito, torniamo ad esplorare Hiroshima!

6. Il santuario Itsukushima

Santuario Itsukushima
Santuario Itsukushima (Foto: Samart Mektippachai / Shutterstock.com)

Il santuario Itsukushima è una delle attrazioni più affascinanti di Hiroshima. Il santuario vecchio di centinaia di anni è composto da diverse strutture che si trovano appena fuori dalle coste di Miyajima. Queste strutture e i passaggi pedonali che le collegano sono stati costruiti su dei pilastri poco sopra il livello dell'acqua, cosa che da l'impressione che il tutto fluttui sull'acqua durante periodi di acqua marea. A parte il santuario principale, molto noto è l'imponente torii rosso che sembra galleggiare sull'acqua. Dalla presenza molto imponente, il cancello si trova tra il santuario e le montagne circostanti - un vero spettacolo. Una volta i visitatori visitavano il santuario passando prima sotto il torii con una barca, cosa che avviene tutt'oggi in determinate occasioni. Nei giorni di bassa marea i visitatori hanno l'opportunità di camminare appena sotto il cancello.

L'isola di Miyajima era storicamente considerata come divinità, ragion per cui gli abitanti della zona costruirono il santuario sull'acqua, in modo tale da non disturbare la terra sacra circostante. Oggi è possibile camminare ad Itsukushima ed esplorare meraviglie come il salone delle preghiere e il teatro noh. Di notte il santuario chiude al traffico pedonale ma viene illuminato con luci soffuse, creando una bellissima scena mistica. E' possibile ammirare questa scena dalla baia di Miyajima oppure tramite delle escursioni in barca che avvengono ogni sera.

7. Tomonoura

Faro Joyato
Faro Joyato (Foto: Daniel Andis / Shutterstock.com)

Tomonoura è una città portuale situata nella in città di Fukuyama, lungo il Seto Inland Sea, che ha molto meno turismo rispetto alle altre destinazioni della prefettura. Questa gemma nascosta di Hiroshima è una bellissima collezione di opere architettoniche del periodo Edo, che da al paese un'aria molto rustica e affascinante. Nel centro storico, le stradine di ciottoli guidano i visitatori attraverso le vecchie case della zona. Tomonoura è un posto che va visitato per tutti i fan dello Studio Ghibli, essendo ispirato dall'ambiente che si vede in Ponyo. Tra le varie attrazioni della città portuale, il tempio Fukuzen-j e il faro Joyato sono ottimi esempi di influenze del periodo Edo. Un'altra cosa da provare quando si è in zona è il liquore Homeishu - un mix di erbe locali che si dice aiuti contro l'affaticamento e sensazioni di freddo. Dopo aver esplorato Tomonoura è consigliato anche visitare Fukuyama, la seconda città più grande della prefettura.

8. Il Monte Misen

Funivia del Monte Misen
Funivia del Monte Misen (Foto: alonanola / Shutterstock.com)

Il Monte Misen è la vetta più alta di Miyajima a 535 metri di altezza ed è stata a lungo considerata come luogo sacro dai seguaci del buddismo. Si dice che Kobo Daishi abbia praticato il Buddismo sulla montagna quand'era a Miyajima, e fu così che fondò il Tempio Daisho-in. Il tempio principale si trova ai piedi del monte ma si estende parzialmente lungo il monte con il Salone Principale Misen e il Reikado situato vicino alla vetta. Il Reikado è un edificio di legno noto per contenere una fiamma sacra che si dice sia stata accesa da Kobo Daishi stesso. La fiamma è stata di recente utilizzata per accendere la Fiamma di Pace del parco Hiroshima Peace Memorial. A parte il significato religioso del monte, Misen è anche un tesoro naturale che offre fantastiche viste dalla cima. Ci sono diversi sentieri per raggiungere la vetta, oppure è possibile utilizzare una funivia.

9. Il Giardino Shukkei-en

(Foto: Alon Adika / Shutterstock.com)

Scappate dalla frenesia della città e immergetevi in un tranquillo giardino giapponese. Il giardino Shukkei-en, situato ad Hiroshima City, è stato completato nel 1620 durante il periodo Edo. E' stato costruito con l'idea di ricreare un panorama di montagne, valli, fiumi, foreste di bambù, cascate e boschi.. in miniatura. Un lago pieno di carpe al centro del parco contiene vari pezzi di terra che sembrano delle isole. E' possibile ammirare tutta questa bellezza naturale tramite un passaggio situato lungo il perimetro, o tramite una delle varie case da tè del parco, dove avvengono anche delle cerimonie del tè. Fatevi una bella passeggiata rilassante!

10. Onomichi

Vista di Onomichi dal tempio Tenneiji
Vista di Onomichi dal tempio Tenneiji (Foto: hayakato / Shutterstock.com)

Onomichi è una bella città di porto che si estende verso il Seto Inland Sea partendo dall'isola principale dell'Honshu fino ad altre tre isole più piccole. Onomichi è famosa per essere il punto di partenza della Shimanami Kaido, una serie di ponti ciclabili che connettono l'Honshu con l'isola Shikoku. I ponti connettono sei isole prima di arrivare nello Shikoku e attrae migliaia di ciclisti durante l'anno. Fantastici panorami e percorsi molto facili da navigare! Non partite con troppa fretta, in quanto Onomichi è comunque ricca di attività e belle destinazioni.

Se volete esplorare la zona a piedi, la città offre due tour a piedi chiamati Passeggiata nel Tempio e Il Percorso della Letteratura. La Passeggiata nel Tempio include 25 templi della zona, tra cui quello più famoso: il Senko-ji. Il Percorso della Letteratura commemora artisti e autori nati nella città. L'area presenta inoltre musei interessanti tra cui il Museo Hirayama, il museo Onomichi Motion Picture e il Museo d'Arte Onomichi City. Un'altra attrazione popolare è la funivia che porta al Monte Senko-ji, che offre ottime viste su Onomichi e il mare circostante. In cima al monte si trova anche il Parco Senko-ji, un luogo molto bello dove poter ammirare i ciliegi in fiore in primavera.

Questo articolo ti è stato d'aiuto?

Suggerisci una modifica

0
0
Davide Capretta

Davide Capretta @davide.capretta

Living in the beautiful Land of the Rising Sun, in love with discovering all of its main destinations as well as its more hidden corners.Born and raised in Italy, studied in the U.S. and Japan, and now living in Tokyo!

Original by Veronica Carnevale

Lascia un commento